Musica

“Scetate”, il nuovo singolo di Marco Gesualdi Rossella Rizzaro e Simona Boo

Fuori dall’8 luglio “Scetate”, il nuovo singolo di Marco Gesualdi, Rossella Rizzaro e Simona Boo. Un trio inusuale in cui ognuno dona un po’ di se stesso al brano creando un qualcosa di originale, armonico e unico.

“Scetate” è riprendersi la propria vita. E’ rendersi conto che per cambiare il mondo dobbiamo iniziare da noi stessi. Un brano profondo con un messaggio importante narrato in un sound gipsy jazz accattivante, travolgente ed ipnotico.

“Il brano nasce da un’idea venuta fuori durante il lockdown. Ho avuto tempo per riflettere e mettermi un po’ in discussione. Scetate vuol dire Svegliati o meglio Risvegliati e invita a fare nella vita scelte autentiche. Credo che ognuno di noi possa fare una piccola rivoluzione partendo dall’ascolto del proprio sè. Il testo in spagnolo per il suono, è stato scritto in collaborazione con Alessandro Pacella. La parte in Napoletano ,volutamente indolente e a contrasto, con Simona Boo. Le melodie del canto le ho sviluppate insieme a Rossella Rizzaro”, così Marco Gesualdi descrive il proprio brano.

Marco Gesualdi per il suo brano ha deciso di collaborare con due professioniste del settore: Rossella Rizzaro, laureata in canto Jazz, ha un’esperienza ventennale, nell’insegnamento Musicale. Ha fondato diversi gruppi musicale ed è corista per l’altrettanti. Il suo stile spazia dall’etnico, al pop e al jazz.

Simona Boo nome d’arte di Simona Coppola è una cantante di adozione napoletana nata Termoli nel 1985. Diplomata in canto Jazz presso il conservatorio di San Pietro a Majella, Napoli. Vocalist dei 99 Posse, e del Cultural Boo Team, ha collaborato con Ciccio Merolla, Diego Imparato, Carlo Lomanto, Robertinho Bastos e tanti altri.

“Scetate” anticipa l’uscita del suo nuovo album in uscita dopo l’estate. Il disco, sempre in collaborazione con Claudio Poggi, vede la collaborazione di diversi musicisti. In un momento di distanze Marco Gesualdi cerca invece l’incontro tra artisti e talenti differenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *